SEZIONI NOTIZIE

Il presidente della Figc Gravina lancia il grido di allarme: “Siamo a rischio default, serve un ‘Recovery Fund’ per il mondo dello sport”

di Redazione TuttoPotenza
Vedi letture
Foto

Nota stampa della FIGC, in merito alle dichiarazioni del presidente Gravina, che ha parlato in varie interviste.

Il numero uno della Federcalcio parla della riapertura degli stadi al pubblico, della questione tamponi e non solo:

“Il mondo professionistico vive uno dei momenti più drammatici, con la difficoltà di far fronte a tutta una serie di impegni. C'è l'esigenza di un intervento esterno, una sorta di ‘Recovery Fund’ per il mondo dello sport". Intervenendo prima ai microfoni di ‘Radio anch’io Sport’ su Radiouno e poi in un’intervista rilasciata a Sky Sport, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha sottolineato l’impatto economico dell’emergenza COVID-19 sul mondo del calcio: "I contratti con costo del lavoro pre-COVID, e ricavi che soffrono per l'emergenza del lockdown e non solo, generano condizioni di default. La partenza della stagione 2020/21 ci preoccupa moltissimo, molto più della ripartenza della scorsa stagione. Oggi il mondo del volontariato e dilettantistico è sfiduciato. I mecenati impegnati nel calcio di base, nei dilettanti e anche nel professionismo di base, stanno meditando di abbandonare. Questo non ce lo possiamo permettere come mondo dello sport e non se lo può permettere il nostro Paese".

Dopo il via libera del Governo, in occasione della prima giornata del campionato di Serie A sono tornati i primi tifosi sugli spalti: “E’ un segnale importante – ha dichiarato Gravina – anche se mille spettatori sono davvero pochi. Penso che la gradualità debba essere proporzionale, altrimenti corriamo il rischio di avere valori assoluti applicati a situazioni molto diverse. E’ importante applicare questa disposizione anche alla Serie B, alla Serie C e ai Dilettanti. Il Calcio è uno e deve recuperare la presenza del pubblico perché oggi sembra un corpo senza anima. Abbiamo dimostrato grande responsabilità, abbiamo mostrato con i comportamenti di meritare la fiducia dopo aver superato un pessimismo diffuso”.

La speranza è che anche la Nazionale possa presto contare sulla spinta dei suoi tifosi, a cominciare dalla sfida di Nations League con i Paesi Bassi in programma il 14 ottobre all’Atalanta Stadium: “La decisione di andare a giocare a Bergamo è una testimonianza di ulteriore attaccamento, di rispetto e riconoscenza, al grande impegno di tanti volontari, medici, professionisti, che hanno aiutato a superare il momento critico della pandemia. L'auspicio è che ci sia una piccola ma significativa presenza di pubblico a Bergamo. Dipenderà sicuramente, oltre dalle norme che saranno indicate dal Governo, dalle indicazioni dell'UEFA. Siamo ottimisti perché in occasione della Supercoppa Europea a Budapest verrà introdotto il 30% del pubblico, un esperimento che credo l'UEFA abbia intenzione di estendere a livello internazionale”.

A breve intanto è attesa la risposta alla richiesta della Federcalcio di ridurre la frequenza dei tamponi ai giocatori: “Sono convinto che il Comitato Tecnico Scientifico (CTS) ci darà ragione, spero che già domani o in settimana possa essere bloccato il vecchio protocollo perché non solo è insostenibile, ma comincia ad essere invasivo per i nostri ragazzi".

Dopo aver nuovamente espresso la volontà di prolungare il contratto al Ct della Nazionale Roberto Mancini per quello che è un progetto “a medio-lungo termine”, il numero uno della FIGC ha ribadito come i play off in Serie A potrebbero rappresentare una soluzione per rendere più avvincente il campionato e di conseguenza più appetibile il prodotto calcio: “Spero che il confronto possa essere condiviso tra tutte le componenti per una riforma del calcio italiano, che deve andare in linea con la riforma dello sport”.

Altre notizie
Lunedì 19 ottobre 2020
21:33 Primo Piano Catania-Ternana, la Lega di Serie C non concede nessun rinvio ai siciliani 21:29 Primo Piano "Salta" un Potenza 21:18 Primo Piano Palermo, polemica su costo tagliandi. Il confronto con le altre squadre del Girone C 21:11 Primo Piano Il Presidente della Lnd Cosimo Sibilia è chiaro: "Grave fermare calcio di base e giovani" 20:58 Primo Piano Mister Somma contro il Teramo è pronto a "mischiare" le carte? 20:54 Primo Piano L'attaccante lucano Sansone in forza al Casarano ieri ha siglato a Gravina una rete SPETTACOLARE! 20:50 Primo Piano Il Catania chiede rinvio della gara di mercoledì contro la Ternana,ecco perchè 20:33 Primo Piano Serie C, la Lega Pro oggi ha stabilito tre priorità dopo il Consiglio Direttivo 20:28 Primo Piano Il Cerignola perde già la Pazienza? 20:03 Primo Piano Potenza - Teramo, le indicazioni della società per l'ingresso al Viviani 19:43 Primo Piano DIMENTICARE TERNI 19:16 Primo Piano Un arbitro stabiese per Potenza-Teramo 19:13 Primo Piano Serie C Girone C, ecco le decisioni del Giudice Sportivo 19:09 Primo Piano E' sempre tempo di Raffaele 19:01 Primo Piano Da Moliterno al Francavilla sul Sinni... ma il "principe" Mansour adesso ha fatto goal con il BIsceglie contro il Palermo 18:50 Primo Piano CONTRO IL TERAMO IL VIVIANI SARA' APERTO A 1000 PERSONE 14:08 Fuori dal campo Covid-19. In Basilicata sono guarite 9 persone, 595 i positivi dei quali 52 ricoverati. Processati 1.330 tamponi
Domenica 18 ottobre 2020
22:24 Primo Piano I risultati della quinta giornata del girone C della Terza Serie 21:58 Primo Piano Il Presidente del Consiglio Conte emana il nuovo Dpcm, per adesso "si salva" il calcio dilettantistico 21:26 Primo Piano U17, il Potenza batte la Cavese e si riscatta