SEZIONI NOTIZIE

Caso Pandolfi: il Tribunale dà ragione alla Turris,respinto il reclamo del Brescia

di Redazione TuttoPotenza
Fonte: ilmattino.it
Vedi letture
Foto

Luca Pandolfi è regolarmente un calciatore del Brescia. Querelle chiusa. Con buona pace del calciatore e della Turris, nei cui riguardi il club di Cellino aveva sollevato accuse ben precise, imputandole la conduzione ed il perfezionamento della trattativa pur nella consapevolezza che il calciatore fosse infortunato.

La parola fine - sempre che il Brescia non intenda proseguire in appello - l’ha scritta il Tribunale Federale – Sezione Tesseramenti, che dopo aver respinto l’istanza cautelare delle Rondinelle, ne ha rigettato integralmente il reclamo anche nel merito.

Quest’oggi – in videoconferenza – si è tenuta l’udienza di discussione. A distanza di qualche ora, poi, la pubblicazione del dispositivo: «Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Tesseramenti, all’esito della Camera di consiglio, rigetta il ricorso presentato dalla società Brescia Calcio Spa. Dispone addebitarsi il contributo per l’accesso alla Giustizia Sportiva, ex art. 48, comma 5, CGS – FIGC».

A distanza di dieci giorni dal trasferimento di Luca Pandolfi dalla Turris al Brescia (prestito con diritto/obbligo di riscatto), le Rondinelle avevano presentato reclamo chiedendo in via cautelare la sospensione dei contratti intercorsi sia con la Turris che con il calciatore e, nel merito, l’annullamento o comunque la dichiarazione di inefficacia/nullità degli stessi contratti.

A fondamento delle proprie domande, il club lombardo aveva posto il comportamento doloso – o comunque colposo – della Turris, che sarebbe stata a conoscenza dell’infortunio al menisco del calciatore, senza tuttavia comunicarlo in sede di trattativa, di fatto esponendo le Rondinelle alla stipula di un contratto (330mila euro per il prestito fino a giugno 2021 + 170mila per il riscatto) che non sarebbe stato sottoscritto se la circostanza dell’infortunio fosse stata resa nota.

La Turris ha affidato la propria difesa all’avvocato Chiacchio. 
Dopo il rigetto dell’istanza cautelare (lo scorso 11 febbraio), quest'oggi il Tribunale ha bocciato anche nel merito il reclamo dei Lombardi.

Altre notizie
Venerdì 16 aprile 2021
21:22 Primo Piano Il Covid-19 si porta via anche Ninni Cannella 20:59 Primo Piano Potenza, domani il presidente Caiata incontrerà il sindaco del capoluogo Mario Guarente 20:52 Primo Piano FRATELLI COLTELLI 20:49 Primo Piano I TIFOSI STANNO PER TORNARE 20:42 Primo Piano Tutti in attesa della SALVEZZA 20:34 Primo Piano LO SPORT STA PER "RIAPRIRE" 20:23 Primo Piano Potenza, chi giocherà a sinistra contro il Monopoli? 20:19 Primo Piano Antenucci e Cianci croce e delizia del Bari 20:08 Primo Piano Sono tre gli ex di turno che con il Monopoli sfideranno il Potenza domenica 20:00 Calciomercato Il Genoa sembra essere ad un passo dall'attaccante del Palermo Lucca ma il club siciliano smentisce la notizia 19:58 Primo Piano Bizzotto difensore Monopoli: "Dobbiamo andare a giocare a Potenza senza fare calcoli" 19:51 Primo Piano CALCIOMERCATO SERIE D: terminata la sessione invernale 2020/2021 19:47 Primo Piano Il ds del Lavello Roma non molla la presa: "Crediamo ancora nel primo posto" 19:43 Primo Piano L'ex Potenza Faella giocherà con il Real Agro Aversa 19:37 Primo Piano La Lega rinvia Cavese-Turris ma il club metelliano non ci sta e passa all'attacco 14:09 Primo Piano POTENZA PER BENE 13:45 Altri Sport Futsal B. Il Potenza C5 prosegue gli allenamenti in vista dello Sporting Sala Consilina 13:40 Calcio lucano Picerno, dagli USA le parole del presidente Donato Curcio
Giovedì 15 aprile 2021
22:13 Primo Piano Potenza, in attacco ci sono due posti per quattro attaccanti 22:05 Primo Piano SALVARSI E RIPARTIRE