SEZIONI NOTIZIE

Salvatore Marra ex allenatore del Potenza: "Il calcio è il nostro mestiere e speriamo di tornare in campo quanto prima".

di Redazione TuttoPotenza
Fonte: notiziariocalcio.com
Vedi letture
Foto

Il Castrovillari ha quattro punti di vantaggio sulla zona playout nel girone I di serie D e, ad otto giornate dal termine del campionato, la salvezza va ancora conquistata. La compagine calabrese può vantare il terzo attacco del raggruppamento (soltanto Palermo ed Acireale hanno segnato di più), e di questo ed altro abbiamo parlato con il tecnico Salvatore Marra ex allenatore del Potenza ai tempi del duo Vertolomo e Vangone il quale ci ha cordialmente concesso un'intervista telefonica: "Devo spezzare in due fasi l'andamento del campionato, visto che ad un certo punto è subentrata la vecchia società, che ha portato delle vicissitudini legate al mercato. C'è stata, dunque, una fase d'assestamento, ma ho avuto la fortuna di avere una squadra che ci ha sempre creduto ed una società che non guardava solo i risultati. E, nel girone di ritorno, abbiamo qualche punto in più rispetto all'andata, ed abbiamo un attaccante come Guarracino, che ha una media gol fantastica. Peccato solo per l'ultima gara contro il Roccella, non siamo riusciti ad essere brillanti, anche a causa dell'influenza; ho un gruppo di ragazzi che si allena bene, crede nelle mie idee. I gol fatti? Mi fa ben sperare il fatto di essere molto propositivi, ed è un orgoglio essere accostati a grandi squadre".

Sul futuro della stagione 2019-2020: "Cerchiamo di passare le giornate insieme tenendoci informati su quello che potrebbe succedere. Noi ci faremo trovare pronti in ogni caso; non vorrei mettermi nei panni di chi deve decidere. Più si va avanti, più sarà complicato. Quando ripartiremo, sarà tutto azzerato: un nuovo campionato con otto partite. Poi se ne sentono tante: giocare ogni tre giorni, annullarlo; oggi, però, penso soltanto che dobbiamo farci trovare pronti. Il calcio è il nostro lavoro, siamo sotto contratto e bisogna fare il nostro lavoro; ma la cosa che conta adesso è risolvere la situazione e sperare che non ci siano più morti. Pensare al calcio è complicato quando si sentono certe cose, ma questo è il nostro mestiere: come gli altri pensano a riaprire fabbriche ed aziende, noi speriamo di poter presto tornare a giocare".

Altre notizie
Giovedì 2 Aprile 2020
20:43 Primo Piano Morte Nicastro, il presidente Bardi apre un'inchiesta 19:51 Primo Piano Giuseppe Raffaele: "Il Potenza sta facendo un campionato straordinario ma parlare adesso di calcio è superfluo". 19:47 Primo Piano Cellino presidente Brescia: "Se si tornerà a giocare farò perdere alla mia squadra tutte le partite a tavolino". 19:45 Primo Piano Il Pescara sembra essere interessato a due calciatori del Monopoli. 19:42 Primo Piano Il Coronavirus si porta via anche Antonio Nicastro. 19:36 Primo Piano Per il Potenza l'estate potrebbe essere piena di "impegni". 19:28 Primo Piano Domani per il presidente del Potenza Salvatore Caiata sarà una giornata importante. 19:25 Primo Piano Nubi nere si addensano sul Catania. 19:12 Primo Piano Un ex attaccante del Potenza sta facendo faville in Serie D nel Girone I. 19:09 Primo Piano Potenza, il nuovo Decreto del Governo prolunga lo stop agli allenamenti. 19:08 Primo Piano Dacci oggi il nostro Ghirelli quotidiano: "Solo il Consiglio Federale potrà decidere cosa fare dei campionati di Serie C". 19:05 Primo Piano Petraglia presidente Grumentum Val D'Agri: "Pensiamo alla prossima stagione calcistica". 19:01 Primo Piano Per il calcio spiragli di positività e di ripresa. 18:55 Primo Piano Nicolò Schira: ”In Serie C c’è una squadra che fa allenare i giocatori in borghese”. 18:51 Primo Piano Tommasi presidente Aic: "Prima di tornare eventualmente in campo ci saranno vari problemi da affrontare". 13:30 #NoiSiamoPotenza Scrivi a TuttoPotenza - Le riflessioni sul Potenza di Vincenzo Baldi 12:11 Fuori dal campo Covid-19, i dati in Basilicata. 9 nuovi positivi per un totale di 235. Restano 3 le guarigioni mentre i decessi salgono a 10.
Mercoledì 1 Aprile 2020
19:30 Primo Piano I calciatori professionistici vogliono tornare a giocare. 19:21 Primo Piano Se non si tornerà a giocare il calcio italiano verrebbe inghiottito da un buco di 500 milioni. 19:17 Primo Piano L'ex Potenza Strambelli: "Qualcosa va rivisto nel mondo del calcio perchè noi giocatori siamo dei privilegiati".