SEZIONI NOTIZIE

Nel caso in cui i campionati non ripartissero per la prossima stagione si pensa anche ad un "Bonus-Malus".

di Redazione TuttoPotenza
Fonte: Salernitananews.it
Vedi letture
Foto

Una nuova idea, per salvaguardare la salute degli atleti quest’anno non tornando a giocare ma per non perdere tutto quanto è stato deciso dal campo da agosto all’8 marzo, ultimo weekend di partite. Damiano Tommasi, presidente dell’AIC, sta valutando una nuova ipotesi da poter mettere in atto se sarà impossibile tornare a giocare.

La Figc sta premendo per concludere tutti i tornei entro il 30 giugno, oppure chiedere una proroga e utilizzare anche due settimane di luglio. Troppi danni economici se i tornei dovessero restare sospesi, troppe pressioni da parte di chi vuole tornare a giocare. Lotito in primis. Ma l’emergenza Coronavirus non sembra passare, anzi al Sud Italia il picco è previsto per la metà di aprile: ottimisticamente anche se a maggio dovesse finire la quarantena, non si può pensare di poter subito andare a giocare a pallone.

Per questo motivo Tommasi ha proposto alla Federazione un’alternativa da prendere in considerazione proprio se il ritorno in campo dovesse essere ulteriormente allontanato. L’idea dell’ex centrocampista della Roma è quello di dare l’arrivederci al calcio giocato alla prossima stagione, partendo però con dei bonus e malus decretati dalle classifiche attuali momentaneamente congelate. Per intenderci, non ci saranno promozioni e retrocessioni e la Serie B partirebbe con le attuali 20 squadre. Il Benevento avrebbe un bonus enorme rispetto al resto delle formazioni, il Livorno viceversa un malus considerevole. Tutte le altre squadre, Salernitana compresa, dovrebbero invece partire con poche differenze.

I criteri, se questa idea dovesse andare in porto, sono naturalmente tutti da stabilire. La priorità resta quella di giocare e chiudere questo torneo, proprio per non ricorrere in soluzioni di difficile realizzazione. Ma prima di pensare a come fare, si dovrà aspettare la fine dell’emergenza Covid-19.

Altre notizie
Giovedì 2 Aprile 2020
20:43 Primo Piano Morte Nicastro, il presidente Bardi apre un'inchiesta 19:51 Primo Piano Giuseppe Raffaele: "Il Potenza sta facendo un campionato straordinario ma parlare adesso di calcio è superfluo". 19:47 Primo Piano Cellino presidente Brescia: "Se si tornerà a giocare farò perdere alla mia squadra tutte le partite a tavolino". 19:45 Primo Piano Il Pescara sembra essere interessato a due calciatori del Monopoli. 19:42 Primo Piano Il Coronavirus si porta via anche Antonio Nicastro. 19:36 Primo Piano Per il Potenza l'estate potrebbe essere piena di "impegni". 19:28 Primo Piano Domani per il presidente del Potenza Salvatore Caiata sarà una giornata importante. 19:25 Primo Piano Nubi nere si addensano sul Catania. 19:12 Primo Piano Un ex attaccante del Potenza sta facendo faville in Serie D nel Girone I. 19:09 Primo Piano Potenza, il nuovo Decreto del Governo prolunga lo stop agli allenamenti. 19:08 Primo Piano Dacci oggi il nostro Ghirelli quotidiano: "Solo il Consiglio Federale potrà decidere cosa fare dei campionati di Serie C". 19:05 Primo Piano Petraglia presidente Grumentum Val D'Agri: "Pensiamo alla prossima stagione calcistica". 19:01 Primo Piano Per il calcio spiragli di positività e di ripresa. 18:55 Primo Piano Nicolò Schira: ”In Serie C c’è una squadra che fa allenare i giocatori in borghese”. 18:51 Primo Piano Tommasi presidente Aic: "Prima di tornare eventualmente in campo ci saranno vari problemi da affrontare". 13:30 #NoiSiamoPotenza Scrivi a TuttoPotenza - Le riflessioni sul Potenza di Vincenzo Baldi 12:11 Fuori dal campo Covid-19, i dati in Basilicata. 9 nuovi positivi per un totale di 235. Restano 3 le guarigioni mentre i decessi salgono a 10.
Mercoledì 1 Aprile 2020
19:30 Primo Piano I calciatori professionistici vogliono tornare a giocare. 19:21 Primo Piano Se non si tornerà a giocare il calcio italiano verrebbe inghiottito da un buco di 500 milioni. 19:17 Primo Piano L'ex Potenza Strambelli: "Qualcosa va rivisto nel mondo del calcio perchè noi giocatori siamo dei privilegiati".