E FU… CATANIA: DOPPIO CONFRONTO DA GUSTARE !

di Giuseppe Rita
Vedi letture
Foto

E non piangiamoci addosso! Ci è capitato il Catania? …e Allora? Senza gridare alla sfortuna, senza pensare a complotti, senza temere manovre misteriose, pensiamo solo a come batterla, o meglio ribatterla.

Lo si conosce rispetto ad altre che sarebbero state “oggetto misterioso” ed è questo,  un fattore non di poco conto.

All’andata, al  Viviani,  il Potenza disputò una partita di gran livello, gagliarda e propositiva (3a1), mentre al ritorno, con la prima degli etnei, sotto la guida di mister Walter Novellino,  ottenne un giusto risultato di parità (1a1).

Adesso è ritornato mister Andrea Sottil, ma certamente questi cambi repentini di allenatore avranno minato le certezze della compagine, allestita per stravincere il torneo di serie C.

Diceva un vecchio saggio , gran conoscitore di calcio: “nun s’ scioca cun lu nome o cun lu blason’, ma cun li pied’ e cun la testa”.

Non serve  “tradurre”, poiché è facilmente comprensibile; questa frase, racchiude in sé,  una verità acclarata dal tempo, dalla storia e dagli accadimenti che avvengono nel mondo del calcio!

Prima di angosciarsi per il Catania non si pensa che i supporters rosso azzurri,  in queste ore,  si stanno preoccupando, e molto,  del Potenza?

E poi, se si vuole ambire “al massimo”,  non bisogna guardare agli avversari, ma pensare a “volare alto”. Prima o poi sarebbe capitato!

Anche la circostanza di disputare la prima gara in casa, personalmente la vedo come un fattore favorevole.

Si faccia il risultato domenica che poi in Sicilia sarà la squadra etnea  a dover “fare la partita”,  con la possibilità di erigere il muro, con la nostra difesa impenetrabile e di “fargli male”,  con le ripartenze veloci dei nostri “folletti”.

Ieri i rossoblù hanno dimostrato di essere “in palla” con una “tenuta atletica” più che soddisfacente; i due preparatori atletici hanno fatto un buon lavoro, considerando anche  l’eventualità di temperatura calda, a cui si potrà andare incontro.  

Io sono ottimista, Noi dobbiamo essere positivi e lungimiranti  per raggiungere un risultato storico e proseguire … a viaggiare!

Intanto domenica affolliamo il Viviani e sosteniamo i colori rossoblù…

Chissà che il sogno possa continuare…

Per Bearsi !